Autismo: da Genova un’app speciale per la comunicazione

Nel mondo sono più di 182 milioni le persone con disabilità intellettiva e disturbi dello spettro autistico: circa il 30% di queste ha difficoltà a comunicare.

La possibilità è quella di ricorrere alla cosiddetta Comunicazione Aumentativa Alternativa, che può avvenire attraverso l’uso di schede, cioè disegni attraverso cui la persona può comunicare i propri bisogni, desideri, azioni, ma anche attraverso applicazioni e software creati allo stesso scopo.

Ed
è così che ha provato a superare questi ostacoli una start up genovese tutta al femminile, la Alos, composta da Alessandra Piaggio, ingegnere informatico, e Federica Floris, psicologa esperta in neuropsicologia clinica e riabilitativa, realizzando l’app ALOSpeak, un software touch-screen adatto a diverse tipologie di patologie. E, come spiega Alessandra, le famiglie potrebbero avere a costo zero.

Fonte: La voce di Genova

Annunci