LAGO MAGGIORE: Esondazione – “Si raggiungeranno i 238 centimetri”

Nella notte tra martedì e mercoledì intense precipitazioni faranno crescere il lago di altri 40 centimetri. L’apice della piena è previsto per giovedì mattina.

Il livello del bacino a mezzogiorno di martedì 6 novembre ha superato la quota dei 2 metri di altezza e l’acqua ha iniziato a tracimare: Monvalle, Ispra, Angera e Laveno sono le prime tre località sulla lista di quelle che saranno interessate dagli allagamenti (qui l’elenco completo).

Ma fino a dove crescerà?

La simulazione diffusa dal Consorzio del Ticino prevede che il lago continuerà ad innalzarsi fino a giovedì, quando si toccheranno i 238 centimetri sullo zero idrometrico,  questo a causa di grandi afflussi di acqua che nelle prossime ore si stima entreranno nel bacino. È previsto un picco per la notte tra martedì e mercoledì quando l’acqua che fiumi e torrenti riverseranno nel Verbano supererà la quota di 2.500 metri cubi al secondo e anche la piena del Ticino sarà molto importante con un’erogazione di acqua prevista in 1.250 metri cubi al secondo. 

Fonte: Varese News

Annunci