AMBIENTE : NON TUTTE LE NAZIONI RICICLANO LA PLASTICA

Il tema dei rifiuti di plastica e il suo impatto ambientale hanno sollevato l’agenda politica nelle ultime settimane. Blue Planet II Blue Planet II ha allertato il pubblico sull’impatto dei nostri rifiuti plastici sugli oceani e sulla vita in essi. Ogni cosa, dai minuscoli frammenti di microplastica, viene concentrata nella catena alimentare fino a pezzi di grandi dimensioni che intrappolano e soffocano animali e uccelli marini più grandi.

Allo stesso tempo, la Cina ha vietato l’importazione di molti tipi di rifiuti di plastica per il riciclaggio. Ciò ha sollevato il problema: “cosa succede realmente a tutti i rifiuti di plastica che separiamo con cura per il riciclaggio?”.

All’inizio del 2018, il governo del Regno Unito ha pubblicato “Un futuro verde: il nostro piano di 25 anni per migliorare l’ambiente”. Nei loro annunci pubblici, il Primo Ministro e altri ministri si sono concentrati sul loro piano per eliminare “rifiuti di plastica evitabili” entro il 2042 e per introdurre “corridoi di supermercati senza plastica” in cui tutto il cibo è libero.

Il nostro uso della plastica, in particolare l’impatto della plastica monouso e ciò che potremmo fare al riguardo, è ora parte del dibattito pubblico.

Il problema è che le persone stanno raggiungendo soluzioni semplici e facili da capire: sbarazzarsi degli imballaggi alimentari, utilizzare solo materiali biodegradabili, riciclare localmente, aumentare le spese per sacchetti monouso, bottiglie e tazze di caffè …

Soluzioni semplici, dirette e attive che sembrano grandi.

I Parte – Continua

Fonte Miller Klein

Annunci